la famiglia Loconte vi invita a nozze



Autorizzo al trattamento dei miei dati personali Privacy Policy



Via Castel del Monte – Contrada Monte Faraone – Andria – Italy

+39 0883 563599 / +39 349 4320593

info@casalesantalucia.it

Facebook
Instagram
Youtube
  •  Diario di nozze   •  Come rinviare il matrimonio per Coronavirus senza perdere una barca di soldi
come-rinviare-matrimonio

Come rinviare il matrimonio per Coronavirus senza perdere una barca di soldi

L’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19 vi ha travolti e siete tra i promessi sposi costretti a riprogrammare le nozze? Niente paura, noi di Casale Santa Lucia abbiamo qualche consiglio per suggerirvi come rinviare il matrimonio per coronavirus, quali costi sostenere e in che modo affrontare la situazione senza perdere un mucchio di soldi.

Se siete tra le coppie che hanno deciso di giurarsi eterno amore in questo 2020, molto probabilmente adesso vi starete chiedendo come rinviare il matrimonio per Coronavirus. Innanzitutto il primo passo da fare è capire esattamente cosa preferite tra confermare la data o rimandare? 

Se può esservi di conforto, sappiate anche che non siete soli: l’ex velina di Striscia la notizia Giorgia Palmas e l’ex nuotatore Filippo Magnini, per esempio, si sarebbero dovuti sposare a fine marzo con rito civile nella Villa Reale di Monza e hanno scelto di posticipare le nozze.

La principessa Beatrice, primogenita di Andrea di York e nipote della regina Elisabetta, ha scelto invece di non cancellare il matrimonio previsto per il 29 maggio, ma di ridimensionare la cerimonia.

Ovviamente ognuna di queste scelte ha delle conseguenze molto importanti, quindi il nostro consiglio è quello di riflettere bene prima di agire.

Come rinviare il matrimonio per Coronavirus: celebrarlo lo stesso

Per tutte quelle coppie che decideranno di celebrare ugualmente le nozze è bene tenere in opportuna considerazione che, qualora la data fosse stata fissata durante il vigore delle attuali disposizioni normative, per i vostri invitati potrebbe essere impossibile avere una giustificazione idonea a raggiungere la sala: non si tratta infatti di un’esigenza urgente ed indifferibile, tale da giustificare lo spostamento. Sono dunque passibili di multe, anche molto salate.

Per chi si sposa in chiesa, inoltre, sappiate che le celebrazioni sono attualmente sospese, per cui parlatene bene con il parroco.

Infine, anche se la data dovesse essere stata fissata nei mesi di maggio o giugno, continuerà ad essere necessario che vengano evitati gli assembramenti. Sarà quindi opportuno rivedere la disposizione dei tavoli insieme alla sala in modo da distanziare opportunamente i commensali.

Potreste inoltre dover ridurre il numero degli invitati: limitatevi, in tal caso, ai parenti più stretti ed ai testimoni.

Come rinviare il matrimonio per Coronavirus: posticipare la data

Da recenti sondaggi è emerso che ben il 91,3% delle coppie ha scelto di rimandare e solo l’8,7% pensa di rimandare il proprio matrimonio. al 2021.

Il 90% delle coppie che valutano lo spostamento al 2021 sta rinviando la data senza rimetterci e senza “intristirsi” troppo.

Chi doveva sposarsi in primavera ha deciso di rinviare alla seconda metà dell’anno, da agosto a dicembre.

Lo slittamento medio attuale è infatti di 5/6 mesi.

Come rinviare matrimonio per coronavirus: come procedere

Ecco dunque come fare in concreto per rimandare le nozze

  • Disbrigate le pratiche burocratiche: a tutte le coppie che avrebbero dovuto celebrare le nozze con rito religioso e hanno già compiuto il Consenso Matrimoniale con il parroco, suggeriamo di contattare quanto prima la parrocchia per richiederne il rinvio. Per tutti, poi, occorre rivolgersi all’Ufficio di Stato Civile del proprio comune di appartenenza per decidere con i responsabili una nuova data delle pubblicazioni.
  • Stabilite una nuova data con i fornitori: mettetevi in contatto con tutti i fornitori ingaggiati per l’organizzazione del ricevimento. Troverete certamente molta disponibilità da parte di tutti a venirvi incontro per stabilire una nuova data, nei limiti del possibile.
  • Mettete da parte tutto ciò che potrà essere riutilizzato: ad esempio gadget, segnaposto di matrimonio fai da te e decorazioni per le nozze, conservate tutto ciò che pensate di poter riutilizzare nel giorno in cui finalmente si svolgerà la cerimonia. Per quanto riguarda le bomboniere, verificate solo le date di scadenza di quei prodotti deteriorabili come marmellate o miele: nel caso, chiedetene la sostituzione.

Infine un ultimo consiglio, forse il più importante: non fatevi prendere dal panico, una soluzione si trova sempre…e finalmente potrete scambiarvi il tanto sospirato “si”!